Catalogue de l'Oeuvre Peint de Modigliani di Ambrogio Ceroni

Catalogo generale delle opere di Amedeo Modigliani di Ambrogio Ceroni


busto di donna, Parigi, proprietà privata - Ceroni N°1

busto di donna, Parigi, proprietà privata - Ceroni N°1

Una delle prime opere dipinte a Parigi. Subito acquistata da Paul Alexandre

Una delle prime opere dipinte a Parigi. Subito acquistata da Paul Alexandre

in basso a sinistra, la dedica a Paul Alexandre / Modì

in basso a sinistra, la dedica a Paul Alexandre / Modì

Fra quelli pervenuti, è il primo datato - Paris 07 - oltre che firmato - in basso a destra - da Modigliani

Fra quelli pervenuti, è il primo datato Paris 07 - oltre che firmato - in basso a destra - da Modigliani

Passato in un'asta alla Parke-Bernet di New York, già di Helena Rubinstein

Passato in un'asta alla Parke-Bernet di New York, già di Helena Rubinstein

E' citato anche come Donna con cappello, ma erroneamente, poiché trattasi di pettinatura dell'epoca

E' citato anche come Donna con cappello, ma erroneamente, poiché trattasi di pettinatura dell'epoca

 

Nella prima catalogazione è citato come Nudo di donna con cappello: tuttavia è pensabile trattasi di una veletta posata sui capelli, oppure di una libertà di fondo d'esigenza artistica, come pure risulta dal dipinto sul verso della tela

Nella prima catalogazione è citato come Nudo di donna con cappello: tuttavia è pensabile trattasi di una veletta posata sui capelli, oppure di una libertà di fondo d'esigenza artistica, come pure risulta dal dipinto sul verso della tela

Sul verso del precedente. L'effigiata era una conoscente di Modigliani e di Paul Alexandre; quest'ultimo ne fornì il nome in occasione della prima catalogazione

Sul verso del precedente. L'effigiata era una conoscente di Modigliani e di Paul Alexandre; quest'ultimo ne fornì il nome in occasione della prima catalogazione

Risulta citato anche come Nudo dolente

Risulta citato anche come Nudo dolente

L'effigiata, amica di Modigliani e di Paul Alexandre, era semplicemente designata dagli stessi come - l'ebrea -. Fu esposta alla prima partecipazione dell'artista al Salon des Indépendants di Parigi nel 1908

L'effigiata, amica di Modigliani e di Paul Alexandre, era semplicemente designata dagli stessi come - l'ebrea -. Fu esposta alla prima partecipazione dell'artista al Salon des Indépendants di Parigi nel 1908

L'effigiata chiamata la - petit Jeanne -, era una paziente del dott. Paul Alexandre. Il dipinto fu esposto al Salon des Indépendants di Parigi del 1908

L'effigiata chiamata la - petit Jeanne -, era una paziente del dott. Paul Alexandre. Il dipinto fu esposto al Salon des Indépendants di Parigi del 1908

Trattasi della modella dell'opera precedente. Il dipinto fu esposto al Salon des Indépendants di Parigi del 1908

Trattasi della modella dell'opera precedente. Il dipinto fu esposto al Salon des Indépendants di Parigi del 1908

 

Alla prima catalogazione fu designato come - Ritratto col crocifisso -, per la croce che appare in alto a destra. L'effigiato è il padre di Paul e Jean Alexandre

Alla prima catalogazione fu designato come - Ritratto col crocifisso -, per la croce che appare in alto a destra. L'effigiato è il padre di Paul e Jean Alexandre

E' la prima effige dell'amico eseguita da Modigliani- preliminare dell'opera n°14

E' la prima effige dell'amico eseguita da Modigliani- preliminare dell'opera n°14

Dopo il ritratto di Alexandre padre, Modigliani eseguì uno studio - n°13 - e due ritratti dell'amico Paul - il presente e il n°15 -. I tre dipinti, eseguiti in casa dello stesso Paul, hanno sul fondo l'abbozzo de L'Ebrea

Dopo il ritratto di Alexandre padre, Modigliani eseguì uno studio - n°13 - e due ritratti dell'amico Paul - il presente e il n°15 -. I tre dipinti, eseguiti in casa dello stesso Paul, hanno sul fondo l'abbozzo de L'Ebrea

Amedeo Modigliani - Paul Alexandre su fondo verde

Paul Alexandre su fondo verde 1909

Dopo il ritratto di Alexandre padre e quelli dell'amico Paul, Modigliani esegue quello di Jean, fratello di quest'ultimo

Dopo il ritratto di Alexandre padre e quelli dell'amico Paul, Modigliani esegue quello di Jean, fratello di quest'ultimo

La firma, in alto a destra, è ritenuta apocrifa. Il dipinto apparve per la prima volta in occasione della mostra Modigliani alla galleria Charpentier di Parigi nel 1958.

La firma, in alto a destra, è ritenuta apocrifa. Il dipinto apparve per la prima volta in occasione della mostra Modigliani alla galleria Charpentier di Parigi nel 1958.

 

Maurice Drouard era uno scultore amico di Modigliani e di Paul Alexandre

Maurice Drouard era uno scultore amico di Modigliani e di Paul Alexandre

Non risultano ragguagli precisi sul probabile effigiato. Il dipinto fu esposto per la prima volta nel 1958, in occasione della mostra Modigliani alla galleria Charpentier di Parigi

Non risultano ragguagli precisi sul probabile effigiato. Il dipinto fu esposto per la prima volta nel 1958, in occasione della mostra Modigliani alla galleria Charpentier di Parigi

In alto a sinistra la dedica a Paul Alexandre. L'effigiata era conosciuta nell'ambiente bohémien frequentato da Modigliani e dai fratelli Alexandre. Fu esposta al Salon des Indépendants di Parigi nel 1910

In alto a sinistra la dedica a Paul Alexandre. L'effigiata era conosciuta nell'ambiente bohémien frequentato da Modigliani e dai fratelli Alexandre. Fu esposta al Salon des Indépendants di Parigi nel 1910

E' il primo ritratto commissionato da Paul Alexandre. L'effigiata, baronessa H., una conoscente di Paul Alexandre, fu convinta da questi a farsi ritrarre; la signora, amante dell'equitazione, posò vestita da amazzone e precisamente in giacca rossa, che prima della consegna, Modigliani, non soddisfatto del risultato, ridipinse in giallo. Naturalmente il quadro venne rifiutato e Paul Alexandre rimediò acquistandolo.

E' il primo ritratto commissionato da Paul Alexandre. L'effigiata, baronessa H., una conoscente di Paul Alexandre, fu convinta da questi a farsi ritrarre; la signora, amante dell'equitazione, posò vestita da amazzone e precisamente in giacca rossa, che prima della consegna, Modigliani, non soddisfatto del risultato, ridipinse in giallo. Naturalmente il quadro venne rifiutato e Paul Alexandre rimediò acquistandolo.

Il violoncellista abitava probabilmente alla Cité Falguière, non lontano dallo studio di Modigliani

Il violoncellista abitava probabilmente alla Cité Falguière, non lontano dallo studio di Modigliani

Modigliani, per suo desiderio, fu presentato dall'amico Paul Alexandre allo scultore Brancusi.

Modigliani, per suo desiderio, fu presentato dall'amico Paul Alexandre allo scultore Brancusi.

 

L'opera, così come la precedente opera, venne esposta al Salon des Indépendants di Parigi nel 1910

L'opera, così come la precedente opera, venne esposta al Salon des Indépendants di Parigi nel 1910

Unico dipinto che Modigliani porterà con sè a Parigi dopo il primo soggiorno livornese. L'opera è comunemente chiamata il mendicante di Livorno; in realtà, l'effigiato si chiamava Roberto Simoncini ed era un venditore di frutta e verdura che aveva il proprio posto di lavoro all'interno del mercato centrale di Livorno, ossia nelle immediate vicinanze dei via Gherardi del Testa luogo in cui Modigliani scolpì e dipinse durante l'estate del 1909

Unico dipinto che Modigliani porterà con sè a Parigi dopo il primo soggiorno livornese. L'opera è comunemente chiamata "il mendicante di Livorno"; in realtà, l'effigiato si chiamava Roberto Simoncini ed era un venditore di frutta e verdura che aveva il proprio posto di lavoro all'interno del mercato centrale di Livorno, ossia nelle immediate vicinanze dei via Gherardi del Testa luogo in cui Modigliani scolpì e dipinse durante l'estate del 1909

Apparso nel 1950 sul mercato parigino.

Apparso nel 1950 sul mercato parigino

venne esposta per la prima volta nel 1958, alla mostra di Modigliani della galleria Charpentier di Parigi

venne esposta per la prima volta nel 1958, alla mostra di Modigliani della galleria Charpentier di Parigi

L'effigiato, noto nell'ambiente artistico come restauratore, fu per certo il committente del dipinto

L'effigiato, noto nell'ambiente artistico come restauratore, fu per certo il committente del dipinto

Conosciuto anche come Le petit garçon. Preceduto da molti disegni preparatori, alcuni dei quali vennero esposti nel 1963 alla mostra di Modigliani tenutasi a Londra e a Edimburgo

Conosciuto anche come Le petit garçon. Preceduto da molti disegni preparatori, alcuni dei quali vennero esposti nel 1963 alla mostra di Modigliani tenutasi a Londra e a Edimburgo

 

Per l'evidente rapidità dell'esecuzione si deve considerare come un abbozzo

Per l'evidente rapidità dell'esecuzione si deve considerare come un abbozzo

Firmato sul verso. Veloce studio, interessante per l'allungamento del collo anche se abbiamo riscontro di questa prerogativa di Modigliani già nei due busti di donna nuda del 1908 e nel nudo seduto eseguito sempre nello stesso anno

Firmato sul verso. Veloce studio, interessante per l'allungamento del collo anche se abbiamo riscontro di questa prerogativa di Modigliani già nei due busti di donna nuda del 1908 e nel nudo seduto eseguito sempre nello stesso anno

Questo ritratto all'amico Paul, a oltre un biennio dai precedenti, mostra un nuovo Modigliani: il paragone con gli altri due del 1909 , pone in risalto una maggiore incisività disegnativa con riduzione di materia pittorica; e una somiglianza meno esteriore, più intima, più vera, più vicina al carattere dell'effigiato

Questo ritratto all'amico Paul, a oltre un biennio dai precedenti, mostra un nuovo Modigliani: il paragone con gli altri due del 1909 , pone in risalto una maggiore incisività disegnativa con riduzione di materia pittorica; e una somiglianza meno esteriore, più intima, più vera, più vicina al carattere dell'effigiato

Si deve considerare come uno studio creativo, effettuato durante l'attività scultorea

Si deve considerare come uno studio creativo, effettuato durante l'attività scultorea

Eseguito come il precedente

Eseguito come il precedente

Nudo in piedi, a braccia conserte 1911-12 Amedeo Modigliani

Nudo in piedi, a braccia conserte 1911-12

 

E' pensabile che le cariatidi dipinte da Modigliani siano state eseguite dopo il periodo della scultura, che termina con un'unica cariatide in pietra evidentemente allo stadio di abbozzo, e che le stesse ne siano un proseguo creativo

E' pensabile che le cariatidi dipinte da Modigliani siano state eseguite dopo il periodo della scultura, che termina con un'unica cariatide in pietra evidentemente allo stadio di abbozzo, e che le stesse ne siano un proseguo creativo

cariatide in piedi 1913 Amedeo Modigliani

cariatide in piedi 1913

si veda la n°35

si veda la n°35

Busto rosso - Amedeo Modigliani 1913

Busto rosso 1913

Nudo in piedi, su fondo di giardino - Modigliani 1913

Nudo in piedi, su fondo di giardino 1913

alla prima catalogazione fu citato come ritratto di Paul Alexandre davanti a una vetrata. Contrariamente agli altri ritratti eseguiti all'amico Paul, Modigliani dipinse questo senza pose. E' il primo ritratto che ricorda, per l'allungamento, le teste scolpite dall'artista.

alla prima catalogazione fu citato come ritratto di Paul Alexandre davanti a una vetrata. Contrariamente agli altri ritratti eseguiti all'amico Paul, Modigliani dipinse questo senza pose. E' il primo ritratto che ricorda, per l'allungamento, le teste scolpite dall'artista.

 

il pittore messicano Diego Rivera fu abbastanza amico di Modigliani: i biografi ricordano le loro discussioni, le bevute, i litigi turbolenti. Opera di notevole interesse per l'esecuzione di gusto divisionista. Si veda anche il n°42

il pittore messicano Diego Rivera fu abbastanza amico di Modigliani: i biografi ricordano le loro discussioni, le bevute, i litigi turbolenti. Opera di notevole interesse per l'esecuzione di gusto divisionista. Si veda anche il n°42

Bellissimo per l'intensità cromatica. Si veda il n°41

Bellissimo per l'intensità cromatica. Si veda il n°41

L'effigiato, inglese, viene ricordato come pittore, poeta e agiato collezionista d'arte. Si veda al n°44

L'effigiato, inglese, viene ricordato come pittore, poeta e agiato collezionista d'arte. Si veda al n°44

Come l'opera precedente, è reso con tecnica divisionista-puntinista. Le effigi di Havillard e quelle di Rivera sono uniche per la concezione pittorica nella vicenda di Modigliani

Come l'opera precedente, è reso con tecnica divisionista-puntinista. Le effigi di Havillard e quelle di Rivera sono uniche per la concezione pittorica nella vicenda di Modigliani

L'effigiata è l'inglese Beatrice Hatings, poetessa e scrittrice, con la quale Modigliani convisse, più o meno burrascosamente, per quasi due anni. Alla prima catalogazione il dipinto fu citato come La signora Hastings davanti al pianoforte. E' pensabile che, per la concezione e la materia così densa, sia il primo ritratto della poetessa eseguito da Modigliani verso la fine del 1914

L'effigiata è l'inglese Beatrice Hatings, poetessa e scrittrice, con la quale Modigliani convisse, più o meno burrascosamente, per quasi due anni. Alla prima catalogazione il dipinto fu citato come La signora Hastings davanti al pianoforte. E' pensabile che, per la concezione e la materia così densa, sia il primo ritratto della poetessa eseguito da Modigliani verso la fine del 1914

Beatrice Hastings con berretto - Modigliani 1914

Beatrice Hastings con berretto 1914

 

Dipinto scarno di materiale, essenzialmente disegnativo

Dipinto scarno di materiale, essenzialmente disegnativo

Testa di donna di profilo Amedeo Modigliani 1915

Testa di donna di profilo 1915

A sinistra, la grande scritta autografa LOL DE VALEN. Da considerare come un divertimento, probabile ricordo eseguito al ritorno da una serata al circo o al cafè-concerto

A sinistra, la grande scritta autografa LOL DE VALEN. Da considerare come un divertimento, probabile ricordo eseguito al ritorno da una serata al circo o al cafè-concerto

Testa di giovane rossa Amedeo Modigliani 1915

Testa di giovane rossa 1915

Testa di donna, con tendaggio Amedeo Modigliani 1915

Testa di donna, con tendaggio 1915

Alla prima catalogazione fu citata col titolo Ritratto dell'artista in costume di Pierrot. Certamente si tratta del ricordo di una serata al teatro o al circo.

Alla prima catalogazione fu citata col titolo Ritratto dell'artista in costume di Pierrot. Certamente si tratta del ricordo di una serata al teatro o al circo.

 

L'effigiato, noto incisore e scultore, era nato a Parigi nel 1885.

L'effigiato, noto incisore e scultore, era nato a Parigi nel 1885.

Henri Laurens seduto a un tavolo Amedeo Modigliani 1915

Henri Laurens seduto a un tavolo Amedeo Modigliani 1915

Gli sposi Amedeo Modigliani 1915

Gli sposi 1915

Stando alle testimonianze di Cocteau e Salmon, è pensabile che si tratti di Raymond Radiguet, l'autore di Le diable au corps. Radiguet, nell'abbozzo per una novella, riferendosi al caffè parigino de la Rotonde, cita Modigliani; inoltre, parlando in prima persona, racconta il proprio incontro con una ragazza di nome Alice, per la quale si veda il n°69

Stando alle testimonianze di Cocteau e Salmon, è pensabile che si tratti di Raymond Radiguet, l'autore di Le diable au corps. Radiguet, nell'abbozzo per una novella, riferendosi al caffè parigino de la Rotonde, cita Modigliani; inoltre, parlando in prima persona, racconta il proprio incontro con una ragazza di nome Alice, per la quale si veda il n°69

il titolo corrente (e per altro scorretto) si identifica con la scritta, autografa, visibile a sinistra e che verosimilmente dovrebbe riferirsi al nomigliolo dell'effigiata

il titolo corrente (e per altro scorretto) si identifica con la scritta, autografa, visibile a sinistra e che verosimilmente dovrebbe riferirsi al nomigliolo dell'effigiata

donna davanti a un caminetto Amedeo Modigliani 1915

donna davanti a un caminetto 1915

 

ANTONIA Amedeo Modigliani 1915

ritratto di Antonia 1915

la bella massaia Amedeo Modigliani 1915

la bella massaia 1915

La fantesca Amedeo Modigliani 1915

La fantesca 1915

Testa di donna con monile al collo Amedeo Modigliani 1915

Testa di donna con monile al collo 1915

Testa di donna con nastro di velluto Amedeo Modigliani 1915

Testa di donna con nastro di velluto 1915

L'indicazione del nome dell'effigiata risulta da vecchi cataloghi

L'indicazione del nome dell'effigiata risulta da vecchi cataloghi

 

Studio per testa di donna Amedeo Modigliani 1915

Studio per testa di donna 1915

Opera studiata nel N°65

Opera studiata nel N°65

Si tratta del mercante d'arte Chéron, in rue de la Boétie, che verso il '15 per far lavorare Modigliani, lo rinchiudeva in un sotterraneo, con una modella e una bottiglia di cognac

Si tratta del mercante d'arte Chéron, in rue de la Boétie, che verso il '15 per far lavorare Modigliani, lo rinchiudeva in un sotterraneo, con una modella e una bottiglia di cognac

il titolo di questo dipinto risulta in vecchi cataloghi

Considerare il Raymond come il ritratto del poeta Radiguet trova conferma indiretta nel presente dipinto, recante il nome Alice, quello cioè della giovane, amante dello stesso Radiguet, che ispirò la figura dell'eroina del Diable au corps

Considerare il Raymond come il ritratto del poeta Radiguet trova conferma indiretta nel presente dipinto, recante il nome Alice, quello cioè della giovane, amante dello stesso Radiguet, che ispirò la figura dell'eroina del Diable au corp

Testa di donna con orecchini Amedeo Modigliani 1915

Testa di donna con orecchini 1915

 

Testa di donna dai capelli rossi Amedeo Modigliani 1915

Testa di donna dai capelli rossi 1915

L'effigiata conduceva la modesta trattoria-mescita sita in rue Campagne-Premiére ove Modigliani sovente consumava i pasti. Stando ai biografi, l'artista fu aiutato, e tollerato, dalla connazionale Rosalia

L'effigiata conduceva la modesta trattoria-mescita sita in rue Campagne-Premiére ove Modigliani sovente consumava i pasti. Stando ai biografi, l'artista fu aiutato, e tollerato, dalla connazionale Rosalia

Testa di ragazza dai capelli sciolti Amedeo Modigliani 1915

Testa di ragazza dai capelli sciolti 1915

L'Enfant Gras Amedeo Modigliani 1915

L'Enfant Gras 1915

Testa di donna con nastro al collo Amedeo Modigliani 1915

Testa di donna con nastro al collo 1915

Testa di Beatrice Hastings Amedeo Modigliani 1915

Testa di Beatrice Hastings 1915

 

Beatrice Hastings a mezza figura Amedeo Modigliani 1915

Beatrice Hastings a mezza figura 1915

Testa di Beatrice Hastings Amedeo Modigliani 1915

Testa di Beatrice Hastings 1915

Beatrice Hastings Amedeo Modigliani 1915

Beatrice Hastings 1915

Beatrice Hastings seduta Amedeo Modigliani 1915

Beatrice Hastings seduta 1915

Beatrice Hastings davanti a una porta Amedeo Modigliani 1915

Beatrice Hastings davanti a una porta 1915

Beatrice Hastings appoggiata al braccio sinistro Amedeo Modigliani 1915

Beatrice Hastings appoggiata al braccio sinistro 1915

 

Testa di donna Amedeo Modigliani 1915

Testa di donna 1915

Il titolo si riferisca alla scritta a lapis. In basso a destra, oltre alla data, l'indicazione Paris, assieme ad altre, pure a matita, non sicuramente interpretabili.

Il titolo si riferisca alla scritta a lapis. In basso a destra, oltre alla data, l'indicazione Paris, assieme ad altre, pure a matita, non sicuramente interpretabili

Assieme alla data, a sinistra, si legge 15 giugno a hommage respectueux

Assieme alla data, a sinistra, si legge 15 giugno a hommage respectueux

	I biografi ricordano la stima di Modigliani per Picasso, i loro incontri casuali, una loro impossibile amicizia conseguente ai caratteri ugualmente volitivi, e non per ultimo il rifiuto di Modigliani di partecipare al movimento cubista di cui Picasso era, con Braque, l'esponente maggiore. Certamente il presente ritratto fu eseguito a memoria. Interessante la parola scritta in basso a destra SAVOIR, passabile di varie interpretazioni. In alto, in grandi lettere a pennello, il cognome dell'effigiato.

I biografi ricordano la stima di Modigliani per Picasso, i loro incontri casuali, una loro impossibile amicizia conseguente ai caratteri ugualmente volitivi, e non per ultimo il rifiuto di Modigliani di partecipare al movimento cubista di cui Picasso era, con Braque, l'esponente maggiore. Certamente il presente ritratto fu eseguito a memoria. Interessante la parola scritta in basso a destra SAVOIR, passabile di varie interpretazioni. In alto, in grandi lettere a pennello, il cognome dell'effigiato.

Apparsa all'importante retrospettiva del 1925, e citata nel catalogo come Ritratto di un poeta.

Apparsa all'importante retrospettiva del 1925, e citata nel catalogo come Ritratto di un poeta.

Uomo con cappello Amedeo Modigliani 1915

Uomo con cappello 1915

 

Testa d'uomo Amedeo Modigliani 1915

Testa d'uomo 1915

Sotto la firma in alto a sinistra, appare una scritta indecifrabile. L'effigiato è il noto scrittore e disegnatore, nato a Parigi nel 1879. L'identificazioni si deve ai catalogatori dell'asta a New York, per la quale l'opera è passata nel 1965

Sotto la firma in alto a sinistra, appare una scritta indecifrabile. L'effigiato è il noto scrittore e disegnatore, nato a Parigi nel 1879. L'identificazioni si deve ai catalogatori dell'asta a New York, per la quale l'opera è passata nel 1965

Léon Indembaum, nato a Vitrbsk Russia, il 15 dicembre 1890, espose al Salon des Indépendants a Parigi nel 1913; scultore abile ma dimenticato. La scritta apposta in alto elimina, comunque, ogni dubbio sull'identità dell'effigiato.

Léon Indembaum, nato a Vitrbsk Russia, il 15 dicembre 1890, espose al Salon des Indépendants a Parigi nel 1913; scultore abile ma dimenticato. La scritta apposta in alto elimina, comunque, ogni dubbio sull'identità dell'effigiato

Testa di donna Amedeo Modigliani 1915

Testa di donna 1915

Testa di donna dai capelli rossi Amedeo Modigliani 1915

Testa di donna dai capelli rossi1915

Il nome della modella si ricava per l'analogia con l'opera seguente

Il nome della modella si ricava per l'analogia con l'opera seguente

 

In alto a destra, la scritta cui si riferisce il titolo; in basso, l'indicazione: Montmartre

In alto a destra, la scritta cui si riferisce il titolo; in basso, l'indicazione: Montmartre

Celso Lagar, abbastanza noto pittore e scultore spagnolo, nato a Ciudad Rodrigo 1891, risiedette a Parigi nel 1915-1

Celso Lagar, abbastanza noto pittore e scultore spagnolo, nato a Ciudad Rodrigo 1891, risiedette a Parigi nel 1915-1

Soutine, a Parigi dal 1913, ebbe in Modigliani un estimatore, cui si deve la presentazione a Zborowski

Soutine, a Parigi dal 1913, ebbe in Modigliani un estimatore, cui si deve la presentazione a Zborowski

Modigliani era molto amico del noto pittore, trasferitosi a Parigi poco prima del 1913.

Modigliani era molto amico del noto pittore, trasferitosi a Parigi poco prima del 1913.

Altra effige di una futura celebrità nel campo delle pittura.

Altra effige di una futura celebrità nel campo delle pittura.

Modigliani esegue il primo ritratto del suo mercante: la soddisfazione di avere finalmente una persona che si interessa con passione della sua opera gli fa precisare sul dipinto, oltre al nome a caratteri cubitali (in alto a sinistra), anche i motti STELLA MARIS (in alto a destra) e NOVO PILOTA (in basso a sinistra)

Modigliani esegue il primo ritratto del suo mercante: la soddisfazione di avere finalmente una persona che si interessa con passione della sua opera gli fa precisare sul dipinto, oltre al nome a caratteri cubitali (in alto a sinistra), anche i motti STELLA MARIS (in alto a destra) e NOVO PILOTA (in basso a sinistra)

 

Il dipinto è datato settembre 1915, in basso a destra, al lato opposto, il nome dell'effigiato

Il dipinto è datato settembre 1915, in basso a destra, al lato opposto, il nome dell'effigiato

Busto di Paul Guillaume Amedeo Modigliani 1916

Busto di Paul Guillaume 1916

L'effigiata, moglie del pittore Moise Kisling, era nota per l'eccentricità nel vestire

L'effigiata, moglie del pittore Moise Kisling, era nota per l'eccentricità nel vestire

Letterato, antiquario, pittore, stregone-chiromante, Max Jacob (nato a Quimper nel 1876) incontra Picasso a Parigi nel 1898, e ne viene amico. Modigliani gi esegue due ritratti: nel presente mostra il Max Jacob boulevardier e salottiero, con il cilindro e il pipistrello foderato di rosso; nell'altro (n°105) è il poeta, mistico che, come egli scrisse nel 1909 sul muro della sua misera stanza, ebbe la visione dell'Eterno. Il nome dell'effigiato si scorge in alto, in parte ripetuto: così come sono ravvisabili (in basso a destra) più stesure della firma e della data.

Letterato, antiquario, pittore, stregone-chiromante, Max Jacob (nato a Quimper nel 1876) incontra Picasso a Parigi nel 1898, e ne viene amico. Modigliani gi esegue due ritratti: nel presente mostra il Max Jacob boulevardier e salottiero, con il cilindro e il pipistrello foderato di rosso; nell'altro (n°105) è il poeta, mistico che, come egli scrisse nel 1909 sul muro della sua misera stanza, ebbe la visione dell'Eterno. Il nome dell'effigiato si scorge in alto, in parte ripetuto: così come sono ravvisabili (in basso a destra) più stesure della firma e della data.

Max Jacob davanti a un uscio Amedeo Modigliani 1916

Max Jacob davanti a un uscio 1916

Ritratto famoso, dove Modigliani, con una predominanza di verticalità e scarnendo accentuatamente il volto dell'effigiato, offre una vivissima immagine del giovane allampanato Cocteau, fascinoso conversatore, instancabile creatore e animatore. Un ritratto di Cocteau eseguito da Kisling, pure nel 1916, presenta il letterato-pittore nella stessa poltrona a spalliera alta: se ne desume che le due opere vennero eseguite in casa dell'effigiato o nell'atelier dello stesso Kisling, dove, stando ai biografi, Modigliani lavorò soventemente.

Ritratto famoso, dove Modigliani, con una predominanza di verticalità e scarnendo accentuatamente il volto dell'effigiato, offre una vivissima immagine del giovane allampanato Cocteau, fascinoso conversatore, instancabile creatore e animatore. Un ritratto di Cocteau eseguito da Kisling, pure nel 1916, presenta il letterato-pittore nella stessa poltrona a spalliera alta: se ne desume che le due opere vennero eseguite in casa dell'effigiato o nell'atelier dello stesso Kisling, dove, stando ai biografi, Modigliani lavorò soventemente.

 

Moise Kisling seduto Amedeo Modigliani 1916

Moïse Kisling seduto 1916

Paul Guillaume seduto Amedeo Modigliani 1916

Paul Guillaume seduto 1916

Beatrice Hestings con camicia a quadri Amedeo Modigliani 1916

Beatrice Hastings con camicia a quadri 1916

In alto, verso destra, è riportato il nome dell'effigiata; la firma si trova in basso, verso sinistra

In alto, verso destra, è riportato il nome dell'effigiata; la firma si trova in basso, verso sinistra

Donna seduta, appoggiata sul braccio destro (Madama Reynouard), Parigi, proprietà privata Amedeo Modigliani 1916

Donna seduta, appoggiata sul braccio destro (Madama Reynouard) 1916

Donna in abito scozzese Amedeo Modigliani 1916

Donna in abito scozzese 1916

 

Donna seduta davanti a un uscio Amedeo Modigliani 1916

Donna seduta davanti a un uscio 1916

Busto di donna con camicetta verde Amedeo Modigliani 1916

Busto di donna con camicetta verde 1916

il titolo tradizionale è La Rouquine, oppure Le Dingo, da intendersi - più che svitata, secondo il significato in argot - con riferimento alla razza di cani australiani, appunto rossicci. A sostegno di quest'ultima interpretazione si può addurre il titolo - Dingo - del romanzo pubblicato da O. Mirbuaeu nel 1912

il titolo tradizionale è La Rouquine, oppure Le Dingo, da intendersi - più che svitata, secondo il significato in argot - con riferimento alla razza di cani australiani, appunto rossicci. A sostegno di quest'ultima interpretazione si può addurre il titolo - Dingo - del romanzo pubblicato da O. Mirbuaeu nel 1912

Busto di donna con collana Amedeo Modigliani 1916

Busto di donna con collana 1916

Busto di donna (Madame C.D.) Amedeo Modigliani 1916

Busto di donna (Madame C.D.) 1916

In nome dell'effigiata compare in vecchi cataloghi

In nome dell'effigiata compare in vecchi cataloghi

 

la firma si trova in alto a destra

la firma si trova in alto a destra

Busto di donna con camicetta azzurra Amedeo Modigliani 1916

Busto di donna con camicetta azzurra 1916

L'effigiata era moglie del noto attore e collezionista Dorival.

L'effigiata era moglie del noto attore e collezionista Dorival.

Circa la supposta effigiata, si veda al n°121

Circa la supposta effigiata, si veda al n°121

La servetta seduta Amedeo Modigliani 1916

La servetta seduta 1916

La servetta Amedeo Modigliani 1916

La servetta 1916

 

Ragazza con bavero alla marinara Amedeo Modigliani 1916

Ragazza con bavero alla marinara 1916

Il nome dell'effigiata, tracciato a grandi lettere maiuscole, si trova in basso.

Il nome dell'effigiata, tracciato a grandi lettere maiuscole, si trova in basso.

Dopo i nudi eseguiti nei primi anni a Parigi, dopo quelli precedenti all'attività scultorea e dopo le Cariatidi, a distanza di tempo Modigliani affronta di nuovo il tema, al quale farà seguito la feconda serie dei nudi del 1917

Dopo i nudi eseguiti nei primi anni a Parigi, dopo quelli precedenti all'attività scultorea e dopo le Cariatidi, a distanza di tempo Modigliani affronta di nuovo il tema, al quale farà seguito la feconda serie dei nudi del 1917

il nome dell'effigiata si desume dall'opera seguente

il nome dell'effigiata si desume dall'opera seguente

In alto a destra, il nome dell'effigiata in italiano

In alto a destra, il nome dell'effigiata in italiano

L'identità dell'effigiata risulta dal confronto con l'opera precedente

L'identità dell'effigiata risulta dal confronto con l'opera precedente

 

L'identità della modella risulta dal confronto con l'opera seguente

L'identità della modella risulta dal confronto con l'opera seguente

Il nome dell'effigiata Almaisa, si legge in alto a destra; la sua nazionalità risulta dal confronto con l'opera successiva, dove la stessa modella è identificabile con sicurezza e appare definita, appunto, algerina.

Il nome dell'effigiata Almaisa, si legge in alto a destra; la sua nazionalità risulta dal confronto con l'opera successiva, dove la stessa modella è identificabile con sicurezza e appare definita, appunto, algerina.

In alto a sinistra, la scritta L'Algerine, relativa alla nazionalità dell'effigiata; per il nome si veda al n° 132.

In alto a sinistra, la scritta L'Algerine, relativa alla nazionalità dell'effigiata; per il nome si veda al n° 132.

La firma si trova in alto a destra.

La firma si trova in alto a destra.

In alto a destra la scritta Manuello. La reale identità dell'effigiato- pittore nato a Barcellona nel 1882 - venne travisata nella precedenti catalogazioni, supponendosi si trattasse dello scrittore Hubert

In alto a destra la scritta Manuello. La reale identità dell'effigiato- pittore nato a Barcellona nel 1882 - venne travisata nella precedenti catalogazioni, supponendosi si trattasse dello scrittore Hubert

Per l'identità dell'effigiato si veda l'opera precedente.

Per l'identità dell'effigiato si veda l'opera precedente.

 

La modella non è da confondersi con la moglie di Kisling (n°103 e 163)

La modella non è da confondersi con la moglie di Kisling (n°103 e 163)

La firma si trova in basso a destra

La firma si trova in basso a destra

Il titolo suddetto risulta in vecchi cataloghi

Il titolo suddetto risulta in vecchi cataloghi

Si veda al n° 139

Si veda al n° 139"

Si veda al n°97

Si veda al n°97

L'effigiato, pittore nato a Wilna nel 1891 e partecipe al Salon des Indépendants di Parigi nel 1914, espresse soprattutto nudi femminili di colore parossistico.

L'effigiato, pittore nato a Wilna nel 1891 e partecipe al Salon des Indépendants di Parigi nel 1914, espresse soprattutto nudi femminili di colore parossistico.

 

La giovane fioraia Amedeo Modigliani 1916

La giovane fioraia Amedeo Modigliani 1916

Nudo sul divano con le mani dietro la testa Amedeo Modigliani 1916

Nudo sul divano con le mani dietro la testa Amedeo Modigliani 1916

Nudo sul divano a braccia distese Amedeo Modigliani 1916

Nudo sul divano a braccia distese Amedeo Modigliani 1916

Nudo sdraiato col braccio destro appoggiato su un cuscino azzurro Amedeo Modigliani 1916

Nudo sdraiato col braccio destro appoggiato su un cuscino azzurro Amedeo Modigliani 1916

Nudo coricato dal cuscino azzurro Amedeo Modigliani 1916

Nudo coricato dal cuscino azzurro Amedeo Modigliani 1916

Nudo sdraiato con le braccia dietro la testa Amedeo Modigliani 1916

Nudo sdraiato con le braccia dietro la testa Amedeo Modigliani 1916

 

L'effigiato era sicuramente svedese, forse poeta; talora però risulta indicato come pittore

L'effigiato era sicuramente svedese, forse poeta; talora però risulta indicato come pittore

Il fotografo Dilewski Amedeo Modigliani 1916

Il fotografo Dilewski 1916

Il conte Wielhorski Amedeo Modigliani 1916

Il conte Wielhorski 1916

Lo scrittore Deleu Amedeo Modigliani 1916

Lo scrittore Deleu 1916

L'effigiato è l'abbastanza noto scultore russo.

L'effigiato è l'abbastanza noto scultore russo.

Moïse Kisling davanti a una finestra Amedeo Modigliani 1916

Moïse Kisling davanti a una finestra 1916

 

I biografi tendono a porre in relazione il colletto e la cravatta in disordine, e il bicchiere sul tavolo, con la propensione dell'effigiato per il vino.

I biografi tendono a porre in relazione il colletto e la cravatta in disordine, e il bicchiere sul tavolo, con la propensione dell'effigiato per il vino.

talora creduto un medico o altro del genere, l'effigiato era sicuramente un corniciaio

talora creduto un medico o altro del genere, l'effigiato era sicuramente un corniciaio

In alto a destra, sopra la data, il nome dell'effigiato Zborowski

In alto a destra, sopra la data, il nome dell'effigiato Zborowski

Léopold Zborowski seduto Amedeo Modigliani 1916

Léopold Zborowski seduto 1916

L'effigiata è moglie di Zborowski

L'effigiata è moglie di Zborowski

Hanka Zborowska col baveretto bianco Amedeo Modigliani 1917

Hanka Zborowska col baveretto bianco 1917

 

In alto al centro la scritta Lipchitz; si tratta del noto scultore lituano

In alto al centro la scritta Lipchitz; si tratta del noto scultore lituano

In alto a destra, sotto la firma, la grande scritta che dà il titolo al dipinto. Oscar Mietschaninof (si veda al n°153)

In alto a destra, sotto la firma, la grande scritta che dà il titolo al dipinto. Oscar Mietschaninof (si veda al n°153)

In alto a destra, a caratteri cubitali Renée; si tratta della moglie di Kisling

in alto a destra, a caratteri cubitali Renée; si tratta della moglie di Kisling

Il geniale poeta Blaise Cendrars, da poco ritornato dal fronte, dove aveva perso l'avambraccio destro, nello stesso 1917 detterà la composizione su un ritratto di Modigliani, quale presentazione alla mostra dell'amico allestita alla galleria Weill di Parigi.

Il geniale poeta Blaise Cendrars, da poco ritornato dal fronte, dove aveva perso l'avambraccio destro, nello stesso 1917 detterà la composizione su un ritratto di Modigliani, quale presentazione alla mostra dell'amico allestita alla galleria Weill di Parigi.

Il celebre scenografo e costumista russo era giunto a Parigi nel 1909

Il celebre scenografo e costumista russo era giunto a Parigi nel 1909

Minoutcha Amedeo Modigliani 1917

Minoutcha 1917

 

Si tratta della figlia del libraio polacco Pavlovski, stabilitosi a Parigi

Si tratta della figlia del libraio polacco Pavlovski, stabilitosi a Parigi

Elena Amedeo Modigliani 1917

Elena 1917

L'effigiata, amica degli Zborowski, posò molte volte per Modigliani

L'effigiata, amica degli Zborowski, posò molte volte per Modigliani

Chakoska vuol essere una trascrizione del cognome dell'effigiata Czechowska

Chakoska vuol essere una trascrizione del cognome dell'effigiata Czechowska

Lunia Czechowska con camicetta bianca Amedeo Modigliani 1917

Lunia Czechowska con camicetta bianca 1917

Testa di Lunia Czechowska in fronte Amedeo Modigliani 1917

Testa di Lunia Czechowska in fronte 1917

 

Jeanne Hébuterne con la collana Amedeo Modigliani 1917

Jeanne Hébuterne con la collana 1917

Jeanne Hébuterne con cappello e collana Amedeo Modigliani 1917

Jeanne Hébuterne con cappello e collana 1917

L'effigiata, Germaine Labaye, era amica e condiscepola di Jeanne Hébuterne all'accademia Calorossi. Per i capelli rossicci era chiamata scherzosamente Haricot Rouge (fagiolo rosso)

L'effigiata, Germaine Labaye, era amica e condiscepola di Jeanne Hébuterne all'accademia Calorossi. Per i capelli rossicci era chiamata scherzosamente Haricot Rouge (fagiolo rosso)

La rossa dagli occhi azzurri Amedeo Modigliani 1917

La rossa dagli occhi azzurri 1917

Hanka Zborowska seduta su un divano Amedeo Modigliani 1917

Hanka Zborowska seduta su un divano 1917

Busto di Hanka Zborowska Amedeo Modigliani 1917

Busto di Hanka Zborowska 1917

 

Testa di Hanka Zborowska Amedeo Modigliani 1917

Testa di Hanka Zborowska 1917

Jeanne Hébuterne con grande cappello Amedeo Modigliani 1917

Jeanne Hébuterne con grande cappello 1917

Testa di Jeanne Hébuterne (gli occhi azzurri) Amedeo Modigliani 1917

Testa di Jeanne Hébuterne (gli occhi azzurri) 1917

Certamente un amico di Modigliani in licenza dal fronte

Certamente un amico di Modigliani in licenza dal fronte

Il dottore Devaraigne Amedeo Modigliani 1917

Il dottore Devaraigne 1917

Nudo sdraiato sul fianco sinistro Amedeo Modigliani 1917

Nudo sdraiato sul fianco sinistro 1917

 

Nudo sdraiato con collana Amedeo Modigliani 1917

Nudo sdraiato con collana 1917

Nudo dagli occhi chiusi con collana Amedeo Modigliani 1917

Nudo dagli occhi chiusi con collana 1917

Nudo seduto con collana Amedeo Modigliani 1917

Nudo seduto con collana 1917

Nudo accovacciato Amedeo Modigliani 1917

Nudo accovacciato 1917

Nudo in piedi Amedeo Modigliani 1917

Nudo in piedi 1917

Nudo seduto Amedeo Modigliani 1917

Nudo seduto 1917

 

Nudo seduto con camicia fra le mani Amedeo Modigliani 1917

Nudo seduto con camicia fra le mani 1917

Nudo seduto su un divano Amedeo Modigliani 1917

Nudo seduto su un divano 1917

Il dipinto appartenente a Francis Carco. Lo scrittore ricorda, nel De Montmartre au Quartier Latin, che una sera, ammirando i dipinti di Modigliani, da Zborowski, al lume di candela, espresse il desiderio di acquistare l'opera in esame; il mercante gliela regalò.

Il dipinto appartenente a Francis Carco. Lo scrittore ricorda, nel De Montmartre au Quartier Latin, che una sera, ammirando i dipinti di Modigliani, da Zborowski, al lume di candela, espresse il desiderio di acquistare l'opera in esame; il mercante gliela regalò.

Nudo sdraiato con un braccio sulla fronte Amedeo Modigliani 1917

Nudo sdraiato con un braccio sulla fronte 1917

Nudo coricato coi capelli sulle spalle Amedeo Modigliani 1917

Nudo coricato coi capelli sulle spalle 1917

Nudo coricato dal cuscino bianco Amedeo Modigliani 1917

Nudo coricato dal cuscino bianco 1917

 

Nudo sdraiato con le mani al viso Amedeo Modigliani 1917

Nudo sdraiato con le mani al viso 1917

Nudo sdraiato a braccia aperte Amedeo Modigliani 1917

Nudo sdraiato a braccia aperte 1917

Nudo sdraiato con le mani dietro la testa Amedeo Modigliani 1917

Nudo sdraiato con le mani dietro la testa 1917

Il grande nudo Amedeo Modigliani 1917

Il grande nudo 1917

Nudo sdraiato sul dorso Amedeo Modigliani 1917

Nudo sdraiato sul dorso 1917

Nudo coricato con le mani unite Amedeo Modigliani 1917

Nudo coricato con le mani unite 1917

 

Nudo bocconi Amedeo Modigliani 1917

Nudo bocconi 1917

Donna con giubbetto bianco Amedeo Modigliani 1917

Donna con giubbetto bianco 1917

Testa di donna con orecchini Amedeo Modigliani 1917

Testa di donna con orecchini 1917

Busto di donna con collana Amedeo Modigliani 1917

Busto di donna con collana 1917

Donna con cravatta nera Amedeo Modigliani 1917

Donna con cravatta nera 1917

Louise Amedeo Modigliani 1917

Louise 1917

 

Busto di bionda Amedeo Modigliani 1917

Busto di bionda 1917

La giovane, stando al secondo dei titoli suddetti, doveva essere una cantante al teatro-varietà parigino La Gaîté

La giovane, stando al secondo dei titoli suddetti, doveva essere una cantante al teatro-varietà parigino La Gaîté

Si tratta del noto pittore e incisore russo o finlandese, attivo a Parigi dal 1908

Si tratta del noto pittore e incisore russo o finlandese, attivo a Parigi dal 1908

Ragazzo con vestito alla marinara Amedeo Modigliani 1917

Ragazzo con vestito alla marinara 1917

Ragazza con vestito giallo Amedeo Modigliani 1917

Ragazza con vestito giallo 1917

Ragazza con camicetta a righe Amedeo Modigliani 1917

Ragazza con camicetta a righe 1917

 

Giovanetto con maglia a righe Amedeo Modigliani 1917

Giovanetto con maglia a righe 1917

Ritratto della signora Georges Van Muyden Amedeo Modigliani 1917

Ritratto della signora Georges Van Muyden 1917


Dipinto su un uscio di Zborowski (foto n° 217bis), del quale attualmente è noto soltanto il pannello superiore

Dipinto su un uscio di Zborowski (foto n° 217bis), del quale attualmente è noto soltanto il pannello superiore

Jeanne Hébuterne seduta in una poltrona a braccioli Amedeo Modigliani 1918

Jeanne Hébuterne seduta in una poltrona a braccioli 1918

Jeanne Hébuterne seduta col braccio sulla spalliera Amedeo Modigliani 1918

Jeanne Hébuterne seduta col braccio sulla spalliera 1918

Jeanne Hébuterne con maglione giallo Amedeo Modigliani 1918

Jeanne Hébuterne con maglione giallo 1918

 

Jeanne Hébuterne seduta in fronte Amedeo Modigliani 1918

Jeanne Hébuterne seduta in fronte 1918

Testa di Jeanne Hébuterne verso destra Amedeo Modigliani 1918

Testa di Jeanne Hébuterne verso destra 1918

Testa di Jeanne Hébuterne in fronte Amedeo Modigliani 1918

Testa di Jeanne Hébuterne in fronte 1918

Jeanne Hébuterne in profilo Amedeo Modigliani 1918

Jeanne Hébuterne in profilo 1918

Busto di giovinetta seduta Amedeo Modigliani 1918

Busto di giovinetta seduta 1918

Busto di giovinetta Amedeo Modigliani 1918

Busto di giovinetta 1918

 

Léopold Zborowski Amedeo Modigliani 1918

Léopold Zborowski 1918

Testa di Hanka Zborowska Amedeo Modigliani 1918

Testa di Hanka Zborowska 1918

Busto di Hanka Zborowska con un albero in fondo Amedeo Modigliani 1918

Busto di Hanka Zborowska con un albero in fondo 1918

Giovane rossa con collana Amedeo Modigliani 1918

Giovane rossa con collana 1918

Verosimilmente si tratta della modella n°230

Verosimilmente si tratta della modella n°230

Giovane donna seduta Amedeo Modigliani 1918

Giovane donna seduta 1918

 

Donna seduta con collana verde (Madame Menier) Amedeo Modigliani 1918

Donna seduta con collana verde (Madame Menier) 1918

Giovane bruna con le mani in grembo Amedeo Modigliani 1918

Giovane bruna con le mani in grembo 1918

Il vestito nero Amedeo Modigliani 1918

Il vestito nero 1918

L'effigiata era moglie del pittore polacco Henry Hayden

L'effigiata era moglie del pittore polacco Henry Hayden

Donna dalla collana rossa Amedeo Modigliani 1918

Donna dalla collana rossa 1918

busto di donna con collana Amedeo Modigliani 1918

busto di donna con collana 1918

 

Giovinetto seduto (il figlio del portinaio) Amedeo Modigliani 1918

Giovinetto seduto (il figlio del portinaio) 1918

Bambina in scuro seduta Amedeo Modigliani 1918

Bambina in scuro seduta 1918

Bambina in scuro eretta Amedeo Modigliani 1918

Bambina in scuro eretta 1918

Due bambine Amedeo Modigliani 1918

Due bambine 1918

Bambina con trecce Amedeo Modigliani 1918

Bambina con trecce 1918

Bambina con berretto Amedeo Modigliani 1918

Bambina con berretto 1918

 

Bambina in azzurro Amedeo Modigliani 1918

Bambina in azzurro 1918

Si veda al n°247

Si veda al n°247

Evidentemente la stessa modella del n°246

Evidentemente la stessa modella del n°246

La giovane cameriera Amedeo Modigliani 1918

La giovane cameriera 1918

Busto di donna con colletto alla marinara, in fronte Amedeo Modigliani 1918

Busto di donna con colletto alla marinara, in fronte 1918

Ragazzo con le mani in grembo Amedeo Modigliani 1918

Ragazzo con le mani in grembo 1918

 

Léopold Zborowski con bastone Amedeo Modigliani 1918

Léopold Zborowski con bastone 1918

Uomo seduto con bastone Amedeo Modigliani 1918

Uomo seduto con bastone 1918

Marie (la piccola Maria) Amedeo Modigliani 1918

Marie (la piccola Maria) 1918

Giovane seduta con le mani in grembo Amedeo Modigliani 1918

Giovane seduta con le mani in grembo 1918

Ragazzo biondo Amedeo Modigliani 1918

Ragazzo biondo 1918

Il titolo corrente si collega alla scritta nel fondo EPIC (epiceria; drogheria), in parte nascosta dall'albero

Il titolo corrente si collega alla scritta nel fondo EPIC (epiceria; drogheria), in parte nascosta dall'albero

 

Si veda al n° 258

Si veda al n° 258

È lo stesso modello del n° 257

È lo stesso modello del n° 257

Ragazzo con giacca azzurra Amedeo Modigliani 1918

Ragazzo con giacca azzurra 1918

Jeanne Hébuterne seduta in profilo con vestito scuro Amedeo Modigliani 1918

Jeanne Hébuterne seduta in profilo con vestito scuro 1918

Jeanne Hébuterne seduta in profilo con vestito bianco Amedeo Modigliani 1918

Jeanne Hébuterne seduta in profilo con vestito bianco 1918

Testa di Jeanne Hébuterne di tre quarti Amedeo Modigliani 1918

Testa di Jeanne Hébuterne di tre quarti 1918

 

Zuavo Amedeo Modigliani 1918

Zuavo 1918

Giovane rossa in camicia Amedeo Modigliani 1918

Giovane rossa in camicia 1918

Giovane rossa in amicia a mezza figura Amedeo Modigliani 1918

Giovane rossa in camicia a mezza figura 1918

Giovane rossa in camicia seduta su un divano (La giovane lattaia) Amedeo Modigliani 1918

Giovane rossa in camicia seduta su un divano (La giovane lattaia) 1918

Nudo seduto con le mani in grembo Amedeo Modigliani 1918

Nudo seduto con le mani in grembo 1918

Donna seduta (L'italiana) Amedeo Modigliani 1918

Donna seduta (L'italiana) 1918

 

Elvira con colletto bianco Amedeo Modigliani 1918

Elvira con colletto bianco 1918

Elvira seduta appoggiata a un tavolo Amedeo Modigliani 1918

Elvira seduta appoggiata a un tavolo 1918

Busto di Elvira con la camicia abbassata Amedeo Modigliani 1918

Busto di Elvira con la camicia abbassata 1918

Nudo in piedi (Elvira) Amedeo Modigliani 1918

Nudo in piedi (Elvira) 1918

Uomo seduto, su fondo arancio Amedeo Modigliani 1918

Uomo seduto, su fondo arancio 1918

L'effigiato era un noto collezionista parigino

L'effigiato era un noto collezionista parigino

 

Uomo seduto a un tavolo Amedeo Modigliani 1918

Uomo seduto a un tavolo 1918

L'effigiata è moglie del pittore Léopold Survage

L'effigiata è moglie del pittore Léopold Survage

Per L'effigiata si veda all'opera precedente

Per L'effigiata si veda all'opera precedente

L'effigiato era un noto attore di teatro e cinema

L'effigiato era un noto attore di teatro e cinema

Per L'effigiato si veda al num° 278

Per L'effigiato si veda al n° 278

Monsieur Baranowski Amedeo Modigliani 1918

Monsieur Baranowski 1918

 

Ragazzo seduto con berretto Amedeo Modigliani 1918

Ragazzo seduto con berretto 1918

Donna seduta con sigaretta nella destra (Madame Amédée) Amedeo Modigliani 1918

Donna seduta con sigaretta nella destra (Madame Amédée) 1918

In alto a destra, sopra la firma, ne sono visibili le tracce di un'altra

In alto a destra, sopra la firma, ne sono visibili le tracce di un'altra

L'effigiata era moglie del pittore Osterlind, entrambi amici di Zborowski, che ospitarono per qualche tempo Modigliani a Cagnes

L'effigiata era moglie del pittore Osterlind, entrambi amici di Zborowski, che ospitarono per qualche tempo Modigliani a Cagnes

L'effigiato era un poeta

L'effigiato era un poeta

Testa di uomo (Monsieur Bradander) Amedeo Modigliani 1919

Testa di uomo (Monsieur Bradander) 1919

 

Monsieur Cérusier Amedeo Modigliani 1919

Monsieur Cérusier 1919

Uomo con la pipa (il notaio di Nizza) Amedeo Modigliani 1919

Uomo con la pipa (il notaio di Nizza) 1919

Per L'effigiata si veda al n°236

Per L'effigiata si veda al n°236

Durante il soggiorno sulla Costa Azzurra, Modigliani dipinse anche quattro paesaggi. In una lettera all'amico Zborowski scrive :.. Mi accingo a fare del paesaggio. Le prime tele appariranno forse un po' novizie. Di sicuro il presente e gli altri tre temi analoghi (n° 291 - 293), gli unici del genere a noi pervenuti, furono eseguiti da Modigliani poco prima del rientro a Parigi, avvenuto nel maggio del 1919. Caratteristica dei quattro paesaggi, il motivo arboreo in primo piano sul fondo di case.

Durante il soggiorno sulla Costa Azzurra, Modigliani dipinse anche quattro paesaggi. In una lettera all'amico Zborowski scrive :.. Mi accingo a fare del paesaggio. Le prime tele appariranno forse un po' novizie. Di sicuro il presente e gli altri tre temi analoghi (n° 291 - 293), gli unici del genere a noi pervenuti, furono eseguiti da Modigliani poco prima del rientro a Parigi, avvenuto nel maggio del 1919. Caratteristica dei quattro paesaggi, il motivo arboreo in primo piano sul fondo di case.

Cipressi e case Amedeo Modigliani 1919

Cipressi e case 1919

Paesaggio a Gagnes Amedeo Modigliani 1919

Paesaggio a Gagnes 1919

 

Paesaggio nel Midi Amedeo Modigliani 1919

Paesaggio nel Midi 1919

Giovane donna in azzurro Amedeo Modigliani 1919

Giovane donna in azzurro 1919

Donna seduta con camicetta azzurra Amedeo Modigliani 1919

Donna seduta con camicetta azzurra 1919

Busto di giovane bionda Amedeo Modigliani 1919

Busto di giovane bionda 1919

Opera firmata, in alto a destra, con la precisazione del luogo: Cagnes

Opera firmata, in alto a destra, con la precisazione del luogo: Cagnes

Giovane con camicetta a pallini Amedeo Modigliani 1919

Giovane con camicetta a pallini 1919

 

Ragazza seduta coi capelli sciolti (Ragazza in azzurro) Amedeo Modigliani 1919

Ragazza seduta coi capelli sciolti (Ragazza in azzurro) 1919

Ragazzo seduto Amedeo Modigliani 1919

Ragazzo seduto 1919

Giovanotto dai capelli rossi Amedeo Modigliani 1919

Giovanotto dai capelli rossi 1919

Jeanne Hébuterne su una poltrona Amedeo Modigliani 1919

Jeanne Hébuterne su una poltrona 1919

Jeanne Hébuterne col braccio sulla spalliera Amedeo Modigliani 1919

Jeanne Hébuterne col braccio sulla spalliera 1919

Jeanne Hébuterne con cappello Amedeo Modigliani 1919

Jeanne Hébuterne con cappello 1919

 

Jeanne Hébuterne con foulard Amedeo Modigliani 1919

Jeanne Hébuterne con foulard 1919

Jeanne Hébuterne con la mano sulla spalla sinistra Amedeo Modigliani 1919

Jeanne Hébuterne con la mano sulla spalla sinistra 1919

Jeanne Hébuterne coi capelli sciolti Amedeo Modigliani 1919

Jeanne Hébuterne coi capelli sciolti 1919

Assieme al collega e compatriota Mc Donald Wright, il pittore americano, iniziò il Sincronismo, movimento durato sin verso la fine del primo conflitto mondiale.

Assieme al collega e compatriota Mc Donald Wright, il pittore americano, iniziò il Sincronismo, movimento durato sin verso la fine del primo conflitto mondiale.

Busto di Léopold Zborowski Amedeo Modigliani 1919

Busto di Léopold Zborowski 1919

Léopold Zborowski seduto Amedeo Modigliani 1919

Léopold Zborowski seduto 1919

 

Testa di Hanka Zborowska in profilo Amedeo Modigliani 1919

Testa di Hanka Zborowska in profilo 1919

Testa di Hanka Zborowska con candeliere Amedeo Modigliani 1919

Testa di Hanka Zborowska con candeliere 1919

Hanka Zborowska con un braccio sulla spalliera della sedia Amedeo Modigliani 1919

Hanka Zborowska con un braccio sulla spalliera della sedia 1919

Hanka Zborowska seduta Amedeo Modigliani 1919

Hanka Zborowska seduta 1919

Giovane bionda seduta davanti a un letto Amedeo Modigliani 1919

Giovane bionda seduta davanti a un letto 1919

Sembra che l'effigiata fosse la figlia della portiera del poeta Max Jacob, Germaine Lable

Sembra che l'effigiata fosse la figlia della portiera del poeta Max Jacob, Germaine Lable

 

Lunia Czechowska con berretto Amedeo Modigliani 1919

Lunia Czechowska con berretto 1919

Lunia Czechowska in nero Amedeo Modigliani 1919

Lunia Czechowska in nero 1919

Lunia Czechowska con la mano sulla guancia Amedeo Modigliani 1919

Lunia Czechowska con la mano sulla guancia 1919

Lunia Czechowska in profilo Amedeo Modigliani 1919

Lunia Czechowska in profilo 1919

Lunia Czechowska con ventaglio Amedeo Modigliani 1919

Lunia Czechowska con ventaglio 1919

Lunia Czechowska seduta Amedeo Modigliani 1919

Lunia Czechowska seduta 1919

 

Dopo il soggiorno sulla Costa Azzurra, Modigliani esegue tre nudi, gli ultimi: magri di materia, dalla stesura veloce; la stessa modella, la stessa posa, l'incarnato non più acceso come in quelli del 1917, ma di un rosa più pallido

Dopo il soggiorno sulla Costa Azzurra, Modigliani esegue tre nudi, gli ultimi: magri di materia, dalla stesura veloce; la stessa modella, la stessa posa, l'incarnato non più acceso come in quelli del 1917, ma di un rosa più pallido

Nudo coricato col braccio destro sopra la testa Amedeo Modigliani 1919

Nudo coricato col braccio destro sopra la testa 1919

Nudo coricato col braccio destro sopra la testa Amedeo Modigliani 1919

Nudo coricato col braccio destro sopra la testa 1919

Jeanne Hébuterne in camicia Amedeo Modigliani 1919

Jeanne Hébuterne in camicia 1919

Jeanne Hébuterne con cappello Amedeo Modigliani 1919

Jeanne Hébuterne con cappello 1919

Jeanne Hébuterne con maglione giallo Amedeo Modigliani 1919

Jeanne Hébuterne con maglione giallo 1919

 

Jeanne Hébuterne seduta davanti a un letto Amedeo Modigliani 1919

Jeanne Hébuterne seduta davanti a un letto 1919

testa di Jeanne Hébuterne Amedeo Modigliani 1919

testa di Jeanne Hébuterne 1919

Giovane seduta (la fioraia) Amedeo Modigliani 1919

Giovane seduta (la fioraia) 1919

Madame Eyraud Amedeo Modigliani 1919

Madame Eyraud 1919

L'effigiata era la domestica degli Zborowski

L'effigiata era la domestica degli Zborowski

Donna con bambino seduta Amedeo Modigliani 1919

Donna con bambino seduta 1919

 

Jeanne Hébuterne seduta davanti a un uscio Amedeo Modigliani 1919

Jeanne Hébuterne seduta davanti a un uscio 1919

L'effigiato era un greco, musicista

L'effigiato era un greco, musicista

Modigliani ha lasciato un unico autoritratto, eseguito poco prima della scomparsa (non si può pensare a un presagio della fine imminente): il viso emaciato, di persona malata e stanca.

Modigliani ha lasciato un unico autoritratto, eseguito poco prima della scomparsa (non si può pensare a un presagio della fine imminente): il viso emaciato, di persona malata e stanca